Open Day "parlane con l'esperto"

Novità

Synlab CAM Monza, in occasione del cinquantesimo anno di attività, per tutto il 2019 offre alla cittadinanza una serie di iniziative gratuite, al fine di sensibilizzare il territorio sui temi più attuali di prevenzione e salute.
Per ognuna delle aree che hanno reso grande Synlab CAM Monza, cittadini, medici e istituzioni potranno beneficiare durante l’anno di offerte concrete e gratuite che consentiranno loro di “toccare con mano” la medical excellence, l’impegno verso il territorio e la promozione della salute, l’attenzione verso le generazioni future, la tecnologia e innovazione sempre all’avanguardia e l’interesse verso la medicina di genere, partendo dal benessere della donna.

Per tutto il mese di marzo, celebriamo l’eccellenza e la professionalità, offrendo a tutti i cittadini, già affetti da una patologia specifica, la possibilità di confrontarsi con un “luminare” per un consulto sulla propria storia clinica.

  • Fegato - dr. Luigi Roffi
    La gestione delle patologie epatiche croniche: un supporto in un cammino difficile
  • Prostata - Specialista in convenzione ospedaliera
    Terapie d’avanguardia nelle patologie prostatiche
  • Sclerosi multipla - dr.ssa Maira Gironi
    Consulto di secondo livello e orientamento sulle nuove terapie
  • Patologie gastriche - dr. Aldo Lomazzi
    Seconda opinione per casi complessi
  • Patologie intestinali - Specialista in convenzione ospedaliera
    Lo squilibrio di un ecosistema
  • Ginocchio e spalla - dr. Matteo Denti
    Casi complessi e insuccessi terapeutici in chirurgia di ginocchio e spalla

Gli open day sono riservati a pazienti affetti da patologie croniche o complesse, attualmente non in cura dagli specialisti coinvolti. Per prenotare il proprio colloquio con il “luminare” di riferimento, è necessario telefonare al numero 039 2397.232 dal martedì al venerdì dalle ore 12.30 alle ore 14.30, a partire dal 5 marzo 2019 (fino a esaurimento posti). In fase di prenotazione saranno verificate le condizioni per poter accedere all’incontro, al quale si raccomanda di presentarsi con la propria documentazione clinica.