Ecografia con studio dei flussi doppler e con mezzo di contrasto (CEUS): tecnica, metodologia ed indicazioni cliniche

Convegno - Diagnostica per immagini - Corso ECM
CAM Monza v.le Brianza 21

Sabato 18 giugno 2011, dalle ore 08.30 alle ore 18.00, presso il CAM di viale Brianza 21 a Monza si è tenuto l'incontro "Ecografia con studio dei flussi doppler e con mezzo di contrasto (CEUS): tecnica, metodologia ed indicazioni cliniche".

Nella pratica clinica l'impiego quotidiano dell'Ecografia (US) è sempre più diffuso: la metodica ha assunto un ruolo preminente nell'iter diagnostico oltre al possibile impiego in specifici protocolli terapeutici.
L'Ecografia viene inoltre riconosciuta come metodica "gold standard" in alcuni iter diagnostici. La sua diffusione è dovuta anche all'assenza di potenziali danni biologici, propri invece delle radiazioni ionizzanti.
Vari tipi di flussi doppler sono comunemente utilizzabili nella pratica clinica: le macchine ad ultrasuoni delle ultime generazioni sono dotate di software specifici che ne permettono il semplice ed efficace utilizzo.
La sensibilità della diagnostica ecografica viene attualmente ulteriormente implementata dall'utilizzo di mezzo di contrasto intravascolare (CEUS).
Lo studio della vascolarizzazione intrinseca e perilesionale di formazioni sospette per patologia, precedentemente rilevate all'esame US basale, può permettere la differenziazione e la diagnosi tra lesione benigna o maligna, fornendo quindi indicaizoni indispensabili per il successivo iter terapeutico.
Questo corso si prefigge di fornire nozioni di base ed avanzate a medici, sia specialisti radiologi che ecografisti, che intendano implementare la propria esperienza clinica e diagnostica in ecografia, con la conoscenza delle potenzialità offerte dall'utilizzo dei vari flussi doppler e del mezzo di contrasto (CEUS). Si intende inoltre aggiungere alle conoscenze già acquisite, ulteriori nozioni riguardanti aspetti innovativi dei flussi dopler ed impieghi clinici della CEUS in ambiti avanzati.
Vi è inoltre la possibilità di migliorare, grazie a queste nuove conoscenze diagnostiche e tecnologiche, i processi gestionali in ambito biomedico.

Relatori:

Anita Andreano
Specialista in Radiologia Diagnostica, Azienda Ospedaliera San Gerardo Monza
Fabrizio Calliada
Direttore Istituto di Radiologia Fondazione I.R.C.C.S., Policlinico S. Matteo - Università degli Studi, Pavia
Renato Canal
Specialista in Chirurgia Vascolare e Specialista in Urologia, Responsabile Servizio di Ecografia ESMAN, Milano
Emanuele Cucchi
Responsabile Servizio di Radiologia ed Ecografia Polidiagnostico CAM
Armanda De Marchi
Dirigente dipartimentale e Responsabile dell'unità di Ecografia ed Ecodoppler, Azienda C.T.O. M. Adelaide, Torino
Mirko D'Onofrio
Ricercatore Universitario, Istituto di Radiologia, Policlinico G.B. Rossi Università di Verona
Anna Gallotti
Istituto di Radiologia, Policlinico G. B. Rossi, Università di Verona
Maria Franca Meloni
Dirigente Medico I° livello, Responsabile della Scuola Avanzata di Ecografia Interventistica SIUMB, Azienda Ospedaliera San Gerardo Monza
Laura Romanini
Dirigente medico I° livello, Responsabile del Servizio di Ecografia del I° Servizio di Radiologia e del settore addominale, A.O. Spedali Civili di Brescia
Guido Torzilli
Responsabile della Sezione Autonoma di Chirurgia Epatica, Istituto Clinico Humanitas I.R.C.C.S., Rozzano (MI)
Massimo Venturini
RUF Radiologia Vascolare ed Interventistica, Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele, Milano

Documenti correlati
Programma Scarica