Le malattie respiratorie: una nuova emergenza

Convegno - Pneumologia
Auditorium CAM Monza v.le Elvezia

Giovedì 23 maggio 2013, dalle ore 19.45 alle ore 20.45, presso l'auditorium CAM di viale Elvezia angolo via Martiri delle Foibe 1 a Monza si è tenuto l'incontro sul tema "Le malattie respiratorie: una nuova emergenza". 

Tra le più attuali problematiche di salute pubblica le malattie respiratorie rappresentano oggi una vera e propria “nuova emergenza”.
Le forme “ostruttive”, quali l’asma bronchiale e la broncopneumopatia cronica, la malattia tumorale, le infezioni respiratorie, la fibrosi cistica, i disturbi respiratori nel sonno, la “neo-rientrata” tubercolosi, “sostenute” dai sempre maggiori problemi di inquinamento ambientale, dalla persistenza dell’abitudine al fumo e dalla ingravescenza delle allergie, rappresentano un’emergenza medica, non solo italiana, ma “globale”, cui si dovrà far fronte nell’immediato futuro.
Francesco Blasi, Professore Ordinario di Medicina Respiratoria, Responsabile della Unità Operativa Complessa di Broncopneumologia del Policlinico di Milano, e attuale Presidente della Società Europea di Pneumologia (società che raccoglie oltre 20.000 pneumologi in Europa) abbina alla competenza professionale il privilegio di ricoprire un incarico nell’ambito europeo che gli permette una visione a 360° della problematica in oggetto.
Ad introdurre la sua Lectio Magistralis, il Direttore della Clinica di Pneumologia dell’Ospedale San Gerardo (Università di Milano-Bicocca), punto di riferimento per il territorio non solo regionale.

Lo scopo della scienza è trovare spiegazioni a tutto ciò che ci colpisce, poiché ciò che ci colpisce ha bisogno di spiegazioni.
“La scienza nasce dalla curiosità e dalla misurazione”.
Lo scopo della scienza non è di aprire la porta all’infinito sapere, quanto quello di porre una barriera all’infinita ignoranza; difatti, un sistema empirico per essere scientifico deve poter essere confutato dall’esperienza, pertanto, l’analisi rigorosa è la base di ogni progresso e scoperta.
L’interpretazione riduttiva della “evidence based medicine”, che sta diventando sempre più popolare, rischia di annichilire l’insegnamento di William Osler: ”Colui che studia medicina senza libri naviga in un mare non ben delineato, ma chi studia medicina senza paziente al mare non c’è mai andato”.
Se ascoltiamo attentamente il paziente, dirà lui stesso la diagnosi. La medicina moderna è complessa, ma è certamente molto più efficace. C’è chi teme una disumanizzazione tecnologica, invece la scienza e la tecnologia non sono disumanizzanti. Ogni strumento è efficiente nelle mani di chi lo usa.
Il Clinico aggiornato sul piano scientifico e tecnologico non può non essere umanista perché la Medicina è una Scienza Umana.

A. Rossi – Verona 2013
“Clinica, ricerca, organizzazione: la centralità della persona in Pneumologia”

Relatori:

Maurizio Biraghi

Coordinatore Comitato Scientifico e Responsabile Ricerca Clinica CAM Centro Analisi Monza S.p.A.
Alberto Pesci
Direttore Clinica Pneumologica
Università degli Studi Milano-Bicocca
Azienda Ospedaliera San Gerardo - Monza
Francesco Blasi
Presidente European Respiratory Society
Direttore UOC di Broncopneumologia
Università degli Studi
Policlinico Ca’ Granda - Milano

Programma:

  • Benvenuto e apertura dei lavori - Maurizio Biraghi
  • Introduzione - Alberto Pesci
  • Le Malattie Respiratorie: una nuova emergenza - Francesco Blasi
  • Discussione

 

Documenti correlati
Programma Scarica
Le malattie respiratorie una nuova emergenza- Prof. Blasi Francesco Scarica