Drug Test

Novità

Il Laboratorio CAM mette a disposizione del Medico Competente delle Aziende un innovativo “drug test” quale adempimento alla normativa vigente in tema di “accertamenti sanitari di assenza di tossicodipendenza o di assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope in lavoratori addetti a mansioni che comportano particolari rischi per la sicurezza, l’incolumità e la salute di terzi”.

L’intesa Governo-Regioni, ai sensi dell'art. 8, comma 6, Leg. 5 giugno 2003 n. 131, in materia di accertamento di assenza di tossicodipendenza, con il provvedimento del 18 settembre 2008 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale  n. 236 del 8-10-2008, prevede che il Datore di Lavoro richieda al Medico Competente di sottoporre i lavoratori a specifici e periodici accertamenti sanitari, onde verificare l’assenza di tossicodipendenza, anche in riferimento a un'assunzione solo sporadica di sostanze stupefacenti.
Solo i lavoratori che svolgono mansioni che comportano rischi per la sicurezza, l'incolumità e la salute proprie e di terzi individuate nello relativo allegato alla legge devono essere sottoposti a sorveglianza sanitaria specifica. Si riportano le mansioni più ricorrenti:
a) conducenti di veicoli stradali per i quali e' richiesto il possesso della patente di guida categoria C, D, E, per la guida di taxi , noleggio con conducente, trasporto merci pericolose su strada
b) personale addetto alla circolazione dei treni, metropolitane, tranvie e impianti assimilati
c) conducenti di apparecchi di sollevamento
d) addetti alla guida di macchine di movimentazione terra e merci (MULETTISTI)

C.A.M. Centro Analisi Monza, laboratorio autorizzato dalla Regione Lombardia con DGR 5/61342 del 20/12/94 per la ricerca di sostanze stupefacenti e psicotrope, al fine di rispondere al dettato normativo vigente, consentire una migliore tutela delle Imprese e aumentare le informazioni per una corretta valutazione da parte del Medico Competente, propone una valutazione più completa della eventuale assunzione di droghe da parte del lavoratore, con un  nuovo test di screening che prevede anche il dosaggio della creatinina quale controllo di un’eventuale alterazione del campione.
In caso di positività del soggetto, il campione viene poi analizzato in spettrometria di massa, tecnica analitica altamente sofisticata per l’espressione certa della positività del soggetto, come richiesto dalla normativa.

La Direzione Scientifica e la Segreteria di Medicina del Lavoro CAM (039 2397.408) sono a disposizione per ogni ulteriore necessità di informazioni.