Durante l’emergenza sanitaria da COVID-19, il Polidiagnostico Cam di Monza garantisce a pazienti e dipendenti un accesso e una permanenza sicura nei propri ambienti. Scopri le misure precauzionali, le modalità di accesso e di prenotazione.

Trattamento chirurgico dell’ipertrofia prostatica

Specialità clinica in: Urologia - Andrologia ,

L’Ipertrofia e iperplasia prostatica benigna (IPB), conosciuta anche come adenoma della prostata è una patologia benigna a carico della ghiandola prostatica.
Si tratta di un aumento di volume dovuto all’incremento del numero e volume delle cellule, che si manifesta principalmente nella zona cosiddetta “di transizione” della prostata, cioè della parte centrale attorno all’uretra prostatica. È una crescita di tipo benigno, che comporta compressione sui tessuti circostanti (uretra) senza infiltrarli, che può portare a gravi disturbi urinari tra cui un flusso urinario debole, difficoltà a iniziare la minzione, incompleto vuotamento della vescica, bisogno frequente di urinare, 2 o più alzate notturne che disturbano il sonno.

 

Come si svolge / preparazione

Gli interventi chirurgici per l’ipertrofia prostatica sono sempre meno invasivi, consentendo di ottenere ottimi risultati e questo permette al paziente di tornare rapidamente alla vita di tutti i giorni senza i disturbi urinari e con ricoveri molto brevi.

Nella nostra struttura abbiamo recentemente introdotto la tecnica di enucleo-vaporizzazione della prostata con la tecnologia Green Laser.

La particolarità di questo “Laser Verde” è che permette di operare anche pazienti che fanno uso di farmaci che possono causare facili sanguinamenti, offrendo anche a loro la possibilità di approcciarsi al trattamento chirurgico della prostata con più serenità e tranquillità senza rischiare gravi fenomeni emorragici.

Presso il reparto di Day surgery del Polidiagnostico Synlab CAM Monza, questa metodica è utilizzata dal dr. Francesco Franzoso, riconosciuto esperto con al suo attivo più di 300 procedure dal 2018 e che lo pone ai vertici della casistica lombarda nell’utilizzo di questa tecnologia.

L’energia Laser fornita da questa tecnologia consente di vaporizzare e far letteralmente scomparire/evaporare il tessuto prostatico che ostruisce l’uretra, determinando una rapida apertura del canale uretrale senza perdite ematiche (per le caratteristiche specifiche della lunghezza d’onda elettromagnetica del fascio di luce laser). Viene così ripristinato rapidamente il flusso urinario naturale, si riduce l’utilizzo del catetere a 24 ore nella maggior parte dei pazienti ed è possibile ritornare alla propria attività quotidiana in pochi giorni.
I pazienti ricoverati la mattina sono operati il giorno stesso. Il giorno successivo, rimosso il catetere (in casi selezionati mantenuto per qualche giorno in più), sono inviati a domicilio, con un programma specifico di controlli e cure.

Già al settimo giorno si ritengono molto soddisfatti e dopo trenta felici di essersi sottoposti a questo trattamento; nessuno dei pazienti trattati ha riferito alcun disturbo urinario, non usano più i farmaci per la prostata e sono tornati tranquillamente e meglio alle loro attività in pochi giorni. In alcuni casi il recupero ottimale ha richiesto più tempo.

 

A chi si rivolge

Si comprende dai dati sopra come si tratti di un trattamento rivoluzionario minimamente invasivo per la cura di pazienti in terapia farmacologica da anni.
La comunità scientifica comincia a discutere in merito all’opportunità di consigliare questo approccio anche in via precoce nei pazienti con disturbi minzionali per ipertrofia prostatica. In particolare, la scelta di una terapia endoscopica laser mini-invasiva può essere considerata per pazienti relativamente giovani destinati a cure e controlli di lungo periodo. E’ possibile, cioè, consigliare questo trattamento a pazienti relativamente giovani che hanno la prospettiva di sottoporsi a trattamenti farmacologici per molti anni per giungere poi comunque a un intervento chirurgico.

 

VANTAGGI

  • Riduzione del tempo di cateterismo uretrale a 24 ore per il 95 % dei pz.
  • Riduzione del tempo di ricovero a 24 – 48 ore..
  • Modesti sintomi irritativi peri-operatori
  • Assenza di perdite ematiche, quindi nessuna trasfusione di sangue
  • Tornare alle proprie attività quotidiane in tempo brevissimo.
  • Possibilità di operare pazienti con maggior sicurezza, anche se in trattamento farmacologico antiaggregante, o anti-coagulante a causa delle sempre più frequenti patologie associate cardio-vascolari o neurologiche.

Contatti

Per prenotare un servizio presso Synlab CAM contattaci al numero +39 039 2397.422 oppure invia una e-mail a chirurgiaestetica.monza@synlab.it

Prenota

Prestazione disponibile presso

SCOPRI I SERVIZI

Copyright © 2021 Synlab Italia Srl a socio unico | Soggetta a Direzione e Coordinamento di SYNLAB AG.

Iscrizione alla Camera di Commercio di Monza - Capitale sociale € 550.000,80 int.vers. - N° REA 1865893 - P.Iva e Cod. Fisc. 00577680176

Direttore Sanitario: Dr. Alberto Angelini