Salute della Donna: la Medicina al servizio del Benessere Femminile

Convegno - Ginecologia e Ostetricia
Auditorium CAM Monza v.le Elvezia

Mercoledì 27 gennaio alle ore 19, presso l'Auditorium CAM (3° piano) si è tenuto il convegno: "Salute della Donna: la Medicina al servizio del Benessere Femminile".

Purtroppo ancor oggi parlare di salute femminile significa spesso concentrarsi in maniera riduttiva su quelle specificità biologiche dettate nella donna dalla sua funzione riproduttiva: fertilità, gravidanza, menopausa. Evidenze cliniche*, dall’altra parte, dimostrano come la manifestazione di numerose patologie in uomini e donne si differenzi anche in relazione alla dimensione culturale e sociale del genere e sia determinante sul decorso della malattia. Per essere efficace nella gestione della salute femminile, dunque, è indubbio che la medicina debba distinguere il proprio approccio sulla base anche di quei fattori ambientali, sociali, culturali, che differenziano i generi, considerando che lo stato di salute, il benessere e la sua percezione, la promozione della salute, l’insorgenza delle malattie e il loro decorso, gli approcci terapeutici e la loro efficacia sono diversi tra donne e uomini.
La Donna deve poter costruire il proprio Benessere, e quindi la propria Salute, con l’aiuto di una medicina che proponga strategie, strumenti e soluzioni pensati e dedicati specificatamente “a Lei”. Questo significa che il medico che ha il privilegio di ospitare la Paziente Donna nel suo ambulatorio, deve saper gestire, con competenza scientifica e professionalità, quelle problematiche correlate all’assetto psico-neuro-endocrino-immunologico che caratterizza il genere femminile e che si modifica nelle diverse fasi della vita della Paziente. Quel medico deve conoscere in profondità “la danza” dell’umore femminile tipica dei diversi momenti dell’esistenza della Donna, accoglierla e prevenirne la degenerazione. Deve intuire cosa c’è dietro al bisogno di “mettersi a dieta”, saper offrire soluzioni innovative e costruttive e aiutare la Donna a sviluppare una sua autonomia di scelta alimentare. Quel medico deve saper dialogare con un “cervello estrogenico”**, che, cioè, è specializzato per anatomia e funzione nella cura empatica delle relazioni -avendo gli estrogeni una diretta correlazione con l’attaccamento relazionale-, nella tolleranza e solidarietà -grazie a ossitocina e prolattina-, nella comunicazione e nell’intuito -nei centri cerebrali del linguaggio e dell’ascolto le donne possiedono l’11% di neuroni in più rispetto agli uomini.

A guidare la Donna e il Medico verso questo ambizioso obiettivo, saranno, durante il convegno, esperti e specialisti di “Medicina di Genere”, che presenteranno, tra l’altro, il nuovo progetto CAMLei, un’offerta qualificata di servizi, che comprende una Unità di Ginecologia, Aree Specialistiche Trasversali e Servizi di Medicina di Genere studiati appositamente per le diverse fasi della vita della Donna.
Con l'occasione, saranno ufficialmente inaugurati gli spazi del centro CAMLei, dedicato in esclusiva all'utenza femminile, di fatto una Women Lounge della Medicina per il Benessere a tutto campo della Donna.

* si vedano i diversi studi pubblicati sul British Medical Journal e New England Medical Journal of Medicine.
** prof.ssa Barbara Nardacci, Il cervello delle donne - Neurofisiologia di genere, Roma 2013.


Programma:

Moderatori e Discussant: R. Milani – M.G. Biraghi – F. Merzagora 

  • Ore 19.00: Benvenuto e apertura dei lavori
  • La danza di Psyche: il viaggio trasversale del tono dell’umore nelle diverse età della donna - C. Mencacci
  • “Dieta o non dieta?”: una risposta al femminile attraverso la Medicina Nutrizionale Funzionale - S. Briganti
  • Presentazione CAMLei - R. Milani – M.G. Biraghi – C. De Micheli
  • Il Manifesto sulla Salute della Donna - F. Merzagora

Seguirà rinfresco

Relatori:

Maurizio G. Biraghi - Specialista in Medicina Integrata, Coordinatore Aree Specialistiche Trasversali CAMLei
Silvia Briganti - Specialista in Scienza dell'Alimentazione -Area di Endocrinologia e Malattie Metaboliche, I.R.C.C.S. Policlinico San Donato e CAM Centro Analisi Monza
Chiara De Micheli - Specialista in Ginecologia e Ostetricia, Coordinatrice Servizi di Medicina di Genere CAMLei
Claudio Mencacci - Presidente della Società Italiana di Psichiatria e Direttore del Dipartimento Neuroscienze e Salute Mentale, Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli - Oftalmico, Milano
Francesca Merzagora - Presidente di Onda- Osservatorio nazionale sulla salute della donna
Rodolfo Milani - Cattedra di Ginecologia e Ostetricia, Direttore Clinica Ostetrica e Ginecologica Dipartimento di Chirurgia e Medicina Interdisciplinare, Università degli Studi di Milano-Bicocca, A.O. San Gerardo di Monza

Modalità di partecipazione

La partecipazione all’evento è gratuita, ma è necessario iscriversi presso la Segreteria Organizzativa:
Sig.ra Sara Casati - tel. 039 2397.450
 

Documenti correlati
Leaflet Scarica
“Dieta o non dieta?”: una risposta al femminile attraverso la Medicina Nutrizionale Funzionale - Dr.ssa Briganti Scarica
Presentazione CAMLei - Dr. Biraghi Scarica
Presentazione CAMLei - Dr.ssa De Micheli Scarica
Presentazione CAMLei - Prof. Milani Scarica