Fisioterapia

Dolori facciali e riabilitazione temporo-mandibolare (ATM)

E’ stato riscontrato*, durante il periodo pandemico, un aumento delle sintomatologie dolorose a livello cranio-facciale e cervicale e dei fenomeni di bruxismo, probabilmente legato allo stato di stress prolungato a cui tutti siamo sottoposti. La gestione di questi disturbi può trarre beneficio da un approccio multidisciplinare all’articolazione temporo-mandibolare.

Dolore al viso, mandibola che scrocchia o si blocca, mal d’orecchie, cefalee, dolore al collo e alla schiena, vertigini e capogiri possono essere alcuni dei sintomi della sindrome temporo-mandibolare. Si tratta di uno squilibrio dell’omonima articolazione, detta anche ATM, i cui muscoli, legamenti e le cui componenti articolari possono sbilanciarsi tra loro, dando origine a una sintomatologia piuttosto varia.

Diversi fattori possono giocare un ruolo determinante nel causare questi disordini: problemi di occlusione (problematiche ai denti, che non riescono a rimanere in contatto in fase di chiusura della bocca), psicologici e affettivi, posturali, traumatici e ormonali. Per questo, il miglior approccio alla gestione della sindrome temporo-mandibolare è di tipo multidisciplinare. All’Odontoiatra esperto in Gnatologia si può affiancare il Chirurgo Maxillo Facciale, altri Specialisti coinvolti in diverse fasi della diagnosi (es. Otorino, Ortopedico, Oculista), il Fisioterapista e l’Osteopata.

Synlab CAM offre l’opportunità di una presa in carico complessiva, attraverso le varie figure professionali necessarie e, soprattutto, grazie alla specifica formazione di Fisioterapisti e Osteopati dedicati alla riabilitazione del complesso sistema temporo-mandibolare. Il lavoro sui muscoli masticatori (che hanno la funzione di aprire e chiudere la bocca, deviarla lateralmente e di combinare tra loro questi movimenti) si abbina al trattamento della muscolatura cervicale e alle manipolazioni cervicali, per riposizionare correttamente le vertebre. Anche diaframma e muscoli respiratori sono oggetto di manovre, tese ad allungare e distendere queste componenti quasi sempre coinvolte nella sindrome in oggetto. L’obiettivo, oltre a quello di alleviare i sintomi fastidiosi di questo squilibrio, è soprattutto quello di educare il paziente alla corretta postura, al recupero della corretta funzione masticatoria e cervico-posturale, ai giusti movimenti e agli esercizi da svolgere in autonomia a casa.

*Temporomandibular Disorders and Bruxism Outbreak as a Possible Factor of Orofacial Pain Worsening during the COVID-19 Pandemic—Concomitant Research in Two Countries
Awake Bruxism Intensified During COVID-19 Pandemic by Cumulative Stress – An Overview
Migraine Symptoms Improvement During the COVID-19 Lockdown in a Cohort of Children and Adolescents
Migraine Improvement During COVID-19 Pandemic - A Case Report on the Wonders of a Mask
'Mask tinea': tinea faciei possibly potentiated by prolonged mask usage during the COVID-19 pandemic


Per informazioni e prenotazioni: 039 2397.480 oppure fisioterapia.monza@synlab.it

Riabilitazione Temporo Mandibolare

Dolore al viso, mandibola che scrocchia o si blocca, mal d’orecchie, cefalee, dolore al collo e alla schiena, vertigini e capogiri possono essere alcuni dei sintomi della sindrome temporo-mandibolare. Si tratta di uno squilibrio dell’omonima articolazione, detta anche ATM, i cui muscoli, legamenti e le cui componenti articolari possono sbilanciarsi tra loro, dando origine a una sintomatologia piuttosto varia.

Diversi fattori possono giocare un ruolo determinante nel causare questi disordini: problemi di occlusione (problematiche ai denti, che non riescono a rimanere in contatto in fase di chiusura della bocca), psicologici e affettivi, posturali, traumatici e ormonali. Per questo, il miglior approccio alla gestione della sindrome temporo-mandibolare è di tipo multidisciplinare. All’Odontoiatra esperto in Gnatologia si può affiancare il Chirurgo Maxillo Facciale, altri Specialisti coinvolti in diverse fasi della diagnosi (es. per esami radiologici), il Fisioterapista e l’Osteopata.

Synlab CAM offre l’opportunità di una presa in carico complessiva, attraverso le varie figure professionali necessarie e, soprattutto, grazie alla specifica formazione di Fisioterapisti e Osteopati dedicati alla riabilitazione del complesso sistema temporo-mandibolare. Il lavoro sui muscoli masticatori (che hanno la funzione di aprire e chiudere la bocca, deviarla lateralmente e di combinare tra loro questi movimenti) si abbina al trattamento della muscolatura cervicale e alle manipolazioni cervicali, per riposizionare correttamente le vertebre. Anche diaframma e muscoli respiratori sono oggetto di manovre, tese ad allungare e distendere queste componenti quasi sempre coinvolte nella sindrome in oggetto. L’obiettivo, oltre a quello di alleviare i sintomi fastidiosi di questo squilibrio, è soprattutto quello di educare il paziente alla corretta postura, ai giusti movimenti e agli esercizi da svolgere in autonomia a casa.

Per informazioni e prenotazioni: 039 2397.480 oppure fisioterapia@synlab.it

 

Le onde d'urto

Presso il Polidiagnostico Synlab CAM è stato attivato il servizio di "Terapia ad Onde d'Urto focali", con l'utilizzo di un'apparecchiatura di ultima generazione.

Le onde d'urto (O.U.) sono onde acustiche ad alta energia, caratterizzate da impulsi di intensità elevata, distanziati tra loro nel tempo, tali da non produrre alcun effetto termico.
Vengono indotte da un generatore elettromagnetico e producono diversi tipi di risposte nei tessuti trattati. In particolare, nel tessuto osseo si osserva una reazione di tipo osteogenetica ed una di tipo  vascolare, mentre nei tessuti molli, oltre ad una risposta vascolare, si verifica anche un effetto antinfiammatorio ed antalgico.

Un breve ciclo di trattamenti con Onde d'Urto consente di curare, con comprovata efficacia, tendiniti calcifiche, borsiti, capsuliti della spalla, conflitti acromion-claveari, necrosi asettiche e tutte le connettiviti caratterizzate da calcificazioni.

CAM e Yamaha insieme per la salute

CAM e Yamaha insieme per la salute dei piloti

Il CAM è un centro di fisioterapia di Monza specializzato nella rieducazione post-traumatica degli sportivi, sia amatoriali che professionisti.

Da quest’anno ha iniziato a collaborare con Yamaha e Noriyuki Haga è stato il primo paziente di Roberto Volpi, che è il responsabile del centro. Con ottimi risultati visto che, appena dopo una settimana nelle esperti mani degli specialisti della CAM a seguito dell’intervento chirurgico alla clavicola fratturata, il pilota giapponese è sceso in pista e ha vinto due gare al Nurburgring.

“La collaborazione con il team Yamaha Motor Italia è di quest’anno – spiega Volpi – ma noi abbiamo già trattato piloti che correvano sotto il marchio Yamaha. Abbiamo iniziato ad introdurci nell’attività sportiva in generale della Brianza, ma siamo cresciuti come centro specialistico ed ora ci piacerebbe creare una vero e proprio punto di riferimento per tutti i piloti che gravitano nell’orbita di Yamaha”.

- Che paziente è stato Haga?
”All’inizio timoroso, i giapponesi non si fidano molto di chi non conoscono. Anche perché lui arrivava dal primo vero incidente della carriera e dalla conseguente operazione alla clavicola. In una settimana abbiamo fatto un lavoro molto attento e particolareggiato che ha portato grandi benefici”.

- Che terapie sono state utilizzate?
”Haga ha svolto subito del lavoro nel vasca riabilitativa e quindi lo abbiamo sottoposto a sedute di Tecar. Si tratta di un macchina che serve ad accelerare la riparazione ossea e dei tessuti. La macchina in sè per sè non è miracolosa ed occorre personale specializzato, che riesce ad -interpretarla- in maniera corretta solo dopo una specifica e capillare istruzione”.

- Soddisfatti di questa prima esperienza con il team Yamaha Motor Italia?
”Certamente. Per questo noi del CAM ci auguriamo di poter approfondire e ampliare questa collaborazione".

CAM Eccellenza nello Sport

CAM: "ECCELLENZA NELLO SPORT"
Progetto di valutazione posturologica e osteopatica su atleti di alto livello.

SCOPO DEL PROGETTO
Durante l’attività atletica di alto livello, indipendentemente dalla disciplina praticata, il corpo è sottoposto a sollecitazioni che richiedono la sua massima efficienza, una diminuzione di quest’ultima può diminuire la performance e predisporre all’infortunio, sia di tipo acuto che da sovraccarico funzionale.

In quest’ottica di ricerca della perfezione del gesto, si può e si deve inserire un monitoraggio multidisciplinare dell’atleta.
Il settore osteopatia del CAM Monza è in grado di fornire una possibilità valutativa di alto livello nella “funzione postura”, base dalla quale si parte per ottenere il massimo risultato sportivo.
La postura è un elemento complesso e di difficile valutazione, per questo ci si avvarrà di strumentazioni apposite (pedana stabilometrica) e competenze specifiche (osteopatia e posturologia).

PERIODICITA’ DELLE VALUTAZIONI
La valutazione dell’atleta sarà periodica e si comporrà di 5 incontri, con questa cadenza:
Il primo incontro prima della preparazione estiva,
Il secondo subito dopo la preparazione estiva,
Il terzo e quarto incontro durante la stagione in date da definire insieme alla società di appartenenza dell’atleta,
Il quinto ed ultimo al termine del campionato.

Si riuscirà così a fornire un’assistenza costante durante tutta la stagione agonistica, in modo tale da individuare e trattare tutti i disturbi che possono portare ad una diminuzione di rendimento.

VALUTAZIONE
La valutazione si comporrà di un’osservazione:
1.    Stabilometrica: l’esame permette di evidenziare oggettivamente le alterazioni posturali dell’atleta, indotti da eventuali disfunzioni stomatognatiche (occlusali), vestibolari e/o della funzione visiva.
2.    Osteopatica: il corpo verrà valutato nella sua globalità e le eventuali aree di restrizione di movimento verranno trattate e riportate nel range fisiologico. Ciò allo scopo di portare la “macchina atleta” al massimo della sua efficienza.
3.    Posturologica: integrata alle due valutazioni precedenti individua la necessità dell’invio dell’atleta a figure competenti, quali otoneurologo, podologo, dentista, dietologico.
Il centro polidiagnostico è inoltre in grado di fornire tutte le figure specialistiche che via via dovessero rendersi necessarie, sia di tipo fisioterapico (tecar, laser, rieducazione funzionale ecc.) che medico.
Durante la valutazione verrà inoltre compilata una scheda (in allegato) di valutazione, verranno indicati al preparatore atletico ed al terapista  della società gli aspetti sui quali soffermarsi maggiormente durante gli allenamenti ed i trattamenti.
Al termine della prima valutazione, se il risultato lo richiede, l’atleta verrà inviato al fisiatra di riferimento (dott. Santilio e dott. Tornese). Sempre a disposizione per una valutazione posturale integrata, la figura medica è altresì indispensabile nell’avvallare la necessità di un’ortesi terapeutica (plantare, bite, occhiali ecc.).

A  CHI SI RIVOLGE IL PROGETTO
Qualsiasi società sportiva può essere interessata ad una valutazione di questo tipo, teso a preservare il capitale umano e a renderlo il più efficiente e competitivo possibile.

World Fencing Championships 2011

Continua la collaborazione del settore di fisioterapia del CAM con lo sport ad altissimo livello.
Durante gli ultimi mondiali di scherma, svoltisi a Catania dal 8 al 16 ottobre, Giuseppe Ferrari, già terapista ed osteopata della nazionale sport del ghiaccio settore figura, ha prestato la sua opera per le nazionali sprovviste di servizio fisioterapico.
Tutto ciò in virtu della collaborazione con la ditta RGMD, sponsor tecnico della nazionale italiana di scherma.
I terapisti del CAM consolidano così il loro ruolo nel trattamento degli atleti di alto livello, con un impegno che si svolge nei massimi campionati di pallavolo come nella partecipazione alle ultime olimpiadi invernali di Vancouver e nelle varie competizioni internazionali di pattinaggio sul ghiaccio.

Medical fitness per il mantenimento della propria forma fisica

Oltre alle tradizionali attività di riabilitazione post-trauma o intervento di pazienti e atleti professionisti, nel reparto di Fisioterapia della nuova sede di viale Elvezia sono presenti spazi e risorse studiati appositamente per l’attività di Medical Fitness.
Sotto la supervisione di operatori professionisti, è possibile seguire dei percorsi di allenamento mirato per il mantenimento della propria forma fisica.
Il “CAM Medical Fitness” è dedicato sia a persone sane che cercano un servizio altamente professionale e personalizzato nella cura della propria forma fisica, sia a pazienti che stanno concludendo (o hanno appena concluso) un proprio iter riabilitativo, sia a pazienti affetti da patologie croniche (ipertensione, diabete, osteoporosi, obesità, artrosi, etc.) che necessitano di seguire programmi di esercizio fisico specifici e con il supporto di operatori specializzati (laureati in scienza motorie e fisioterapia).

Per informazioni e prenotazioni: tel. 039 2397.480 e-mail: fisioterapia.monza@synlab.it

Documenti correlati
Brochure Scarica